LINOSA

Con una settimana di permanenza nella maggiore delle pelagie, è decisamente remunerativo prevedere una piena giornata per visitare la seconda isola dell’arcipelago. Ed ecco, pertanto, una sintesi per immagini dell’escursione giornaliera a Linosa. Non mi dilungo nel fornire notizie che si possono reperire facilmente; desidero solo sottolineare che, nel visitarla venendo da Lampedusa, colpiscono subito le profonde differenze tra le due. Con la sua origine vulcanica si arriva facilmente al telegrafico paragone: “Lampedusa=pescatori, Linosa=agricoltori”. Suggerisco, infine, per un massimo rendimento di visita, di noleggiare uno scooter appena arrivati. Si ha piena libertà di movimento e di tempi non dipendendo da nessuno. Tutte le maggiori attrazioni sono accessibili da terra. Lascerei il giro dell’isola via mare ad una eventuale seconda visita o a una permanenza maggiore poiché troppo dipendente dalle condizioni del mare. Nella fattispecie, infatti, un mare di tramontana avrebbe impedito di fare il giro completo.

Di seguito, quindi, una serie di scatti che sintetizzano la giornata e danno un’idea delle fattezze di Linosa. Superfluo aggiungere che a breve uscirà anche una sintesi fotografica del workshop di Lampedusa che sarà caratterizzata da diverse immagini pressoché inedite per inquadratura ed angolazioni. In attesa dell’articolo invito a rivedere quello di quasi due anni fa in questa pagina. A presto da Fabio Foto.

Panoramica della piazza del Municipio
Per le strade del “centro”
Abitazioni tipiche
La salsedine “svolge la propria azione” …
Abitazione privata – L’idea è tratta dalla scala colorata del porto di Lampedusa (vds articolo)
La pozzolana di ponente
Altra veduta della pozzolana di ponente e relativa spiaggia
Trama di Linosa: la sabbia vulcanica
All’occorrenza questa baia è anche un approdo
… e a fine agosto arriveranno tante neonate “caretta caretta” – e il giorno seguente c’è stata una nuova deposizione; spettacolo!
Veduta del porto dalla strada di ponente
“Decisa” sezione in trincea della strada per passare da un versante all’altro dell’isola
“scultura” vulcanica in una tenuta agricola
Tipica tenuta agricola
Il faro
Piante di capperi
La piscina naturale: meraviglia! nella foto seguente ci si rende conto di come ci si può fare il bagno …
bagno nella piscina naturale; è collegata al mare aperto alla profondità di 8 metri
La scogliera adiacente alla piscina naturale
Scogliera di levante
Cala Mannarazza
Qui le lucertole hanno molta confidenza …
I faraglioni
Punta Calcarella
Il cratere del Monte Vulcano
Un collage agro-geologico-antropico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sito protetta! Per gli acquisti prego accedere alla pagina contatto.