HIPPOCAMPUS BARGIBANTI

Rimanendo in tema di fotografia subacquea, potrei forzatamente far ricadere anche questo scatto nella categoria RITRATTO IN ESTERNI ….. ma non voglio esagerare. Di questa foto ho anche una stampa 60×90! e da quello che vi sto per illustrare capirete che il formato poster non aiuta a capire ….

Siamo nel mare delle Filippine e più precisamente nelle acque di Puerto Galera ad una profondità di circa 30 m. Per riuscire ad ottenere un’immagine accettabile del soggetto ci ho messo due immersioni, chiedendo alla guida di tornare sullo stesso luogo per farmi riprovare. Io cercavo di inquadrare ed impostare lo scatto e la guida mi aiutava indicandomi il soggetto con una piccola bacchetta. Solo alla seconda immersione sono riuscito nell’inquadratura corretta e tra le decine di foto riportate in superficie questa è l’unica decente. Perché queste difficoltà? Perché l’inquadratura è stata effettuata a pochissimi centimetri di distanza, lo sfondo era tutto di questo tipo poiché era un ramo di gorgonia di quasi un metro di diametro. Ed il soggetto? Proprio lui. Per chi non lo avesse ancora riconosciuto si tratta del cavalluccio pigmeo. Questa era una creatura di meno di 2 centimetri! Fortunatamente alla seconda immersione si trovava nella stessa posizione, altrimenti la guida avrebbe avuto grande difficoltà a trovarlo. Per chi non riesce ancora a distinguerlo, guardando nel quadrante in basso a sinistra c’è la coda attorcigliata alla gorgonia mentre in quello in alto a destra si vede l’occhietto. Ah, dimenticavo, ovviamente obiettivo ed oblò MACRO.

Questo articolo è stato pubblicato in Novità.

12 Commenti

  1. Marilena aprile 6, 2017 at 1:58 pm #

    Foto davvero meravigliosa! Bravo Fabio anche in natura sei riuscito a cogliere un primo piano!!

    • fabio-foto aprile 6, 2017 at 2:00 pm #

      Grazie Marilena. Rimango a tua disposizione.

  2. Antonio Nizza aprile 6, 2017 at 2:27 pm #

    Che dire la foto parla da sola Posso solo immaginare la difficoltà della fotografia subacquea, perché personalmente non l ho mai sperimentata, soppratutto in una dimensione che di per sé non ci appartiene. Ma vedere l invisibile in un contesto di per sé a noi estraneo non è da tutti.La bellezza della natura ci può aiutatare a creare una bella fotografia.. ma non la fa.

    • fabio-foto aprile 6, 2017 at 2:54 pm #

      Grazie mille MF. Apprezzato al massimo! 😉

  3. Salvatirw aprile 6, 2017 at 3:05 pm #

    Bellissimo scatto…il soggetto si percepisce grazie al tuo racconto ed alla coda del cavalluccio…bravissimo….

  4. Frankie aprile 6, 2017 at 5:13 pm #

    Straordinaria!!! Complimenti, anche per il grandissimo impegno e la passione!

    • fabio-foto aprile 6, 2017 at 8:16 pm #

      Grazie mille. Un tuo commento così è un onore per me.

  5. Daniela Orsi aprile 6, 2017 at 6:18 pm #

    Foto stupenda caro Fabio!!!
    Sei bravissimo in tutto come al liceo!
    Ti ricordi quando eri nel banco proprio davanti a me?

    • fabio-foto aprile 6, 2017 at 8:19 pm #

      Grazie mille cara Daniela. Che piacere e che ricordi! Lo diciamo???? Massì, quello che hai detto succedeva 40 anni fa!

  6. fabio-foto aprile 6, 2017 at 8:17 pm #

    Grazie. Sempre acuta e professionale!

  7. Enrico Galletti aprile 11, 2017 at 10:42 am #

    Carino! È incredibile come la natura giochi sempre con forme e colori…per non parlare delle dimensioni.
    Posso solo immaginare l'”astronave” che hai usato per fotografarlo! Allora a presto per nuovi exploit fotografico!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo non sarà mai pubblicato né condiviso. I campi obbligatori sono marcato con un *

*
*